come gestire il tempo silvia bolognese

Il tempo è tuo alleato, impara a gestirlo

Se non hai tempo, crea tempo!

Quello che ti manca non è il tempo, è l’organizzazione.

Se senti di vivere una quotidianità dai ritmi serrati e ti accorgi di non riuscire a sbarcare il lunario perché hai troppe cose da gestire, questo articolo è per te.

Sono sempre stata un’instancabile sostenitrice della multi-potenzialità e del multitasking.

Nel 2017 ho dato voce al mio desiderio di essere libera decidendo di diventare freelance; da allora non ho mai smesso di esplorare, cadere, sperimentare, ricominciare…

Ho fuso e confuso più volte sfera privata e sfera lavorativa, le ho incrociate, intrecciate ad arte, incasinate fino al punto da fonderle in un’unica figura: quella della libera professionista da 24/7, sempre sul pezzo, sempre disponibile e mai stanca.

L’ho fatto fino a sfiorare post pandemia l’orlo del burnout, che per chi non lo conosce equivale allo stato fisico, mentale ed emotivo sperimentato di fronte alla scoperta della non esistenza di Babbo Natale, attraverso entusiasmo, idealizzazione, frustrazione, disinteresse.

È quando si è stanchi di essere stanchi che si cambia.

Sono partita dal worklife-balance che, più di una mera moda del momento, pare esser l’unico modo per preservare la salute fisica, mentale ed emotiva e vivere una vita realizzata, libera e felice.

Oggi voglio suggerirti il mio metodo per organizzare la vita in modo da lasciare il giusto spazio e il giusto tempo a ogni attività (privata e lavorativa): la settimana a blocchi.

La settimana a blocchi

Immagina la vita privata e il lavoro come due progetti completamente distinti.

Elenca le attività lavorative e quelle personali da portare a termine nella settimana.

Usa un planning settimanale per assegnare alle attività personali (sport, passioni, famiglia) il giusto spazio, solo successivamente inserisci le attività e gli appuntamenti lavorativi.

Costruisci dei rituali di inizio e fine lavoro, ti aiuteranno a tener fede al tuo dinamismo equilibratissimo!

Trasforma tutti i tuoi “come sarebbe bello se…” in un’organizzazione che ti faccia sentire realizzata e felice.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *